LA GATA il dolce tipico vicentino

Tra storia e leggenda…

I vicentini sono da sempre identificati con l’appellativo magnagati. Alcuni dicono perché durante una pestilenza gli abitanti della città berica furono costretti a sfamarsi di gatti. Altri perché un’invasione di topi li spinse a scatenare per le vie cittadine un esercito di felini. Comunque siano andati i fatti una cosa è certa: dimenticati i gatti, oggi i vicentini magna La Gata.

La mangiano perché è un dolce genuino, frutto del sapiente lavoro di artigiani locali. Perché è buona e divertente. Perché è prodotta solo con elementi di prima qualità espressioni del territorio.

Categoria: Tag: ,

Product Description

La Gata nasce dalla volontà di sette pasticceri vicentini che si sono uniti per realizzare un dolce che fosse reale espressione del territorio berico e dei suoi prodotti di eccellenza.

E la scelta è caduta su ingredienti semplici e genuini, trasformati in assoluta bontà dalla maestria e dalla sensibilità che solo le mani di un artigiano possono avere. Ecco spiegato l’uso di farina bianca e farina gialla di Mais Marano, grappa vicentina, burro, latte e miele della provincia berica, più un pizzico di mandorle e cacao per rendere La Gata ancora più golosa.
La Gata non contiene alcun conservante, ma resta buona e fragrante per 40 giorni grazie all’aggiunta di grappa.